Messenger Rooms è la a nuova funzione introdotta da Mark Zuckerberg per realizzare videochiamate di gruppo con iscritti e non a Facebook.

Sul nostro profilo è approdato da poche ore Messenger Rooms, ed è con questa nuova funzione che possono essere avviate videochiamate di gruppo con gli iscritti Facebook e non solo fino ad un massimo di 50 partecipanti, nel caso di Gruppi Facebook fino ad un max di 8.

Interessante è il fatto che nessuna applicazione si deve scaricare e nessun limite di tempo è previsto.

Questa funzione é solo una delle prime di tante altre iniziative intraprese da Zuckemberg che pare avere l’intenzione di competere con Zoom, Skype e Microsoft Teams, come vi abbiamo anticipato sul nostro precedente articolo https://www.rl-comunicazione.it/?p=1820&preview=true

Come funziona Messenger Rooms?

Sui profili è comparso da qualche ora il messaggio di disponibilità del servizio, questa funzione è visibile sui profili e sui gruppi, non ne abbiamo trovato traccia sulle pagine.

Messenger Rooms Gruppi
Messenger Rooms Gruppi
Messenger Room Profilo
Messenger Room Profilo

 

Cliccando sul tasto “Crea Stanza” si può selezionare il tipo di attività per cui la stanza stessa viene creata, ce ne sono davvero molte, dalla semplice chiacchierata passando per l’ora del tè e approdando al happy hour.

La “stanza” può essere visibile a tutti i contatti di Facebook o Messenger o solo a determinati contatti. Se la persona con cui abbiamo deciso di avviare una Messenger Rooms non è registrata a Facebook non è un problema. Il  sistema genera un link che può essere condiviso tramite mail, messaggio o WhatsApp per dare la possibilità di accedere comunque.

La “stanza” può essere impostata ad un determinato orario e solo quando chi ha creato la “stanza” avvierà il collegamento, anche gli altri utenti vi potranno accedere

Messenger Rooms attività e condivisione
Messenger Rooms attività e condivisione

 

Una volta impostata la “stanza” questa potrà essere monitorata direttamente dal nostro profilo nella sezione dedicata a Messenger e potrà essere anche condivisa come post  al fine di ampliarne la visibilità.

Ricordarsi di abilitare la funzione videocamera e microfono dalle impostazioni del nostro dispositivo elettronico.

Questa azione può facilitare l’avvio della nostra “stanza”, ma non c’è da preoccuparsi perché questa domanda, comparirà direttamente in fase di avvio qualora le impostazioni non fossero attive.

E per la questione privacy?

“Facebook non vede o ascolta le vostre chiamate. La persona che avvia la videochiamata, creando una Stanza, può scegliere chi può vederla e chi può partecipare. Ovviamente, la stessa persona deve essere presente per avviare la conversazione e può rimuovere gli ospiti in qualsiasi momento. È possibile segnalare una Stanza o inviare un feedback se si ritiene che abbia violato gli standard della comunità”, si legge in una nota rilasciata dal social network. Insomma, grande attenzione alla privacy, un tema estremamente caldo in generale in questo periodo.

Cosa abbiamo notato su Messenger Rooms

Noi di rl comunicazione testiamo sempre le news prima di lanciare i nostri articoli. Ovviamente lo stiamo facendo anche con Messeger Room e qualche idea ce la siamo fatta. Innanzitutto non crediamo al momento sia uno strumento studiato per professionisti e aziende. Questo ce lo dice il fatto che non possiamo sfruttarlo dalle pagine aziendali ma anche il carattere scherzoso e giocoso della funzione.

Anche immaginando di usare i nostri profili personali per una videocall aziendale o per un incontro con un cliente, il rischio più grosso sarebbe quello di azionare per sbaglio un filtro con orecchie da coniglio o una coroncina da principessa! Scherzi a parte, Messenger Room è davvero pensato per passare del tempo insieme agli amici che non vediamo da un po’, giocare insieme a loro (con la funzione attività) o farci una risata insieme. Non è da escludere che possa essere sfruttato, soprattutto nei gruppi come strumento di marketing (ma al momento lì permette incontri tra un massimo di 8 persone).

Attenzione alle impostazioni! Seguite i passaggi per attivare una Room con molta cura. Potreste facilemente avviare una conversazione aperta a tutti gli amici con cui siete in contatto su Facebook e una tranquilla riunione di famiglia potrebbe trasformarsi nel social party della stagione😉 Se lascerete la room aperta a tutti gli amici, infatti, chiunque potrà accedervi senza bisogno di chiedere consenso. Ponete attenzione anche a chiudere la room uscendo dalla conversazione.

Stay Tuned ne vedremo delle belle, Facebook prevede di aggiungere modi per creare stanze anche da Instagram Direct, WhatsApp e Portal. Le caratteristiche includeranno 14 filtri della fotocamera e sfondi modificabili #staytuned

Pin It on Pinterest

Share This